Il batterio che danneggia le piante di olivo (Xylella fastidiosa)

Xilella fastidiosa, è un batterio (qui la sua storia) che ha attaccato gli ulivi del Salento in Puglia, provocando la morte di centinaia di piante. Negli Usa attacca anche piante da frutto e oleandri (foto).

E’ stato isolato l’agente patogeno della moria degli ulivi salentini. Il batterio, trasportato da una piccola cicala, ha purtroppo esito mortale. Occorre lottare contro l’insetto per ridurre l’impatto dell’epidemia e sperare nel freddo o nella resistenza genica delle cultivar
(da http://www.teatronaturale.it/strettamente-tecnico/l-arca-olearia/18008-xylella-fastidiosa-una-grave-minaccia-emergente-per-l-olivicoltura-italiana-e-mediterranea.htm)

BREVE CRONISTORIA DI QUANTO ACCADUTO NEGLI ULTIMI ANNI

Aggiornamento novembre 2013:

Puglia, ulivi uccisi da batterio killer: il Salento rischia il deserto, l’Italia il contagio

articoli maggiormente prudenti:

Disseccamento rapido dell’olivo

Cosa sta succedendo davvero agli ulivi pugliesi

Aggiornamento 2015:

Il caso degli ulivi pugliesi e del “fastidioso” batterio

Aggiornamento 2016:

La malattia che sta colpendo gli ulivi del Salento proviene dal ceppo CoDiRO del batterio Xylella fastidiosa. Ciò che sembrava noto da tempo – e da più parti contestato . è stato confermato da uno studio dell’Istituto per la Protezione Sostenibile delle Piante del Cnr durato due anni.

da http://www.nationalgeographic.it/italia/2016/03/30/news/xylella_confermato_il_legame_con_la_malattia_degli_ulivi-3035084/

Il report completo della autorità europea per la sicurezza alimentare:

Pilot project on Xylella fastidiosa to reduce risk assessment uncertainties – Efsa

Aggiornamento 2018

La Xylella non è più eradicabile nel Salento. Ed è arrivata in Spagna, Francia e Germania

La Xylella è la metafora perfetta per spiegare il disastro italiano

Gli ulivi in Puglia colpiti da un unico ceppo di Xylella

Emergenza Xylella – sito ufficiale Regione Puglia

XF-ACTORS European research on Xylella fastidiosa

Enlargement of the Apulian demarcated area 23/05/2018

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


− uno = 7

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>